A quattrocchi con Miki Monticelli, ingegnera e autrice fantasy per Piemme

E… rieccoci qui! Dopo un po’ di silenzio-blog, ricomincio con qualcosa… per ora è un’intervista per Parola di Quattrocchiche ringrazio! Vi va di leggerla?

A prestissimo!!! 😀 😀 😀

 

Parola di Quattrocchi

Buongiorno Quattrocchi!
Il mese scorso mio fratello ha compiuto 25 anni, è arrivato al suo primo quarto di secolo.
Una tappa importante che ho pensato di festeggiare contattando una delle sue autrici preferite: Miki Monticelli, che ha pubblicato con Piemme la saga La scacchiera nera.

Ingegnera elettronica (ti suona male? Solo perché non ci siamo abituati. Ne parla anche la crusca) e scrittrice di young adult prolifica e con nuove pubblicazioni in arrivo!
Per questo e per i miti che sfata in questa intervista, #leimeritaspazio.

Per tutto il liceo ho sognato di diventare scrittrice di romanzi fantasy.
Amavo il genere e volevo contribuire!
Com’è esserlo per davvero?

Per tutto il liceo ho sognato di diventare scrittrice di romanzi fantasy.Be’, suppongo di non averci mai pensato in questi termini.
In buona parte per me scrivere è una cosa naturale e non ho mai considerato di ‘contribuire’ a un intero genere… ho solo una storia che vuole essere raccontata.

View original post 1.022 altre parole


14 risposte a "A quattrocchi con Miki Monticelli, ingegnera e autrice fantasy per Piemme"

      1. Grazie mille!!! 😉
        Ancora dopo anni il trovare una recensione nuova mi emoziona sempre!!!

        PS: Per la scheggia, provate a vederla così: Ryan ‘appicca’ il fuoco e comanda le fiamme, ma lui non brucia nel senso stretto del termine. O si tramuterebbe lui stesso in cenere. Quindi la scheggia nel suo corpo è virtualmente al sicuro più di quelle all’esterno. O questa è la logica che ho seguito scrivendo il libro! XD XD XD

        PPS: …e fatemi sapere che ne pensate del terzo!

        Piace a 1 persona

    1. Sono giusto 5 capitoli ed è una bozza, di sicuro ci dirai che i tempi sono sbagliati infatti ti anticipiamo 😀 Sono sbagliati perchè prima abbiamo scritto al presente poi al passato, insomma abbiamo fatto un po’ di confusione.😊

      Mi piace

      1. È abbastanza normale correggere e ricorreggere mentre ancora si stende la cosiddetta ‘prima bozza’, ragazzi! E anche certi dettagli a volte cambiano, e non di poco! Ma buona fortuna per la vostra avventura di scrittura!!! e ci sono sempre le riletture per coordinare tutto…

        Per quello che mi chiedete… non so se ce la farò a leggere il vostro sudato lavoro XD (in generale però sappiate che non leggo e non fornisco pareri, più o meno per la stessa ragione per cui non metto recensioni vere e proprie di altri libri che leggo. Siccome scrivo e ho pubblicato un po’ di libri, Il mio parere, pur essendo solo un parere personale, può essere frainteso o male interpretato più spesso di quanto crediate!) In questo periodo sono sommersa di lavoro. Cmq se ce la dovessi fare, vi dirò qualcosa sul vostro blog… Buon lavoro!

        Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...