Autoritratto…?

In questi giorni mi sono ritrovata a scarabocchiare una cosa strana.

Pensavo ad una illustrazione da sostituire alla testata della pagina-blog per renderla più personale… e mi era venuta l’idea di mettere un albero, la sola cosa, pensavo, che potesse riempire un rettangolo lungo come quello a disposizione… così mi sono messa al lavoro. E, con mia gran sorpresa, dal lapis è uscito questo:Insomma è un albero… è vero. Ma è un albero irreale e fantastico che si ispira, per una parte, ai nodi delle splendide miniature del Book of Kells (senza voler ovviamente raggiungere quella perfezione) e per un’altra parte alla mia fissa per la tecnologia fantascientifica. In questo caso simil-fantasy si potrebbe quasi dire… Così adesso, una volta finito, più lo guardo più sento questo disegno quasi come se fosse una sorta di surreale autoritratto… possibile?

Forse chi scrive è un po’ come un albero, nel mio caso un albero semi-tecnologico. Insomma, l’ho chiamato Albero Meccanico. Spero che vi piaccia perché ci farà compagnia per un po’!


10 thoughts on “Autoritratto…?

  1. E’ orrendo! Non visiterò più il tuo blog finché questo orrore non se ne sarà andato! XD
    Scherzo! Anzi, molto bello, come al solito.
    Autoritratto? Non saprei.. Però, se è il tuo, di ritratto, l’unica che può esserne certa sei tu, no?

    Mi piace

  2. La parte “tecnologica” ricorda lo scappamento di un orologio, la parte “naturale” invece è assai simile ad alcuni graffiti sui muri del Lazzaretto Nuovo di Venezia.

    Mi sa che tu saresti andata d’accordo con un certo Robert Hooke 😉

    Mi piace

  3. …ecco che, come nei suoi libri, esce fuori l’Ingegnere che c’è in lei !!! (Forse dovremmo dire: “Esci da questo corpo… !”)
    Nei suoi libri sei lì che leggi di magia, fate e grifoni e zac! ti tira fuori la teoria simil scientifica…
    Così anche questo disegno ha la doppia natura magica e scientifica.
    Hi hi hi ! Impagabile…

    Mi piace

  4. Ehi… grazie a tutti per i complimenti! Meno male che vi piace perché tanto ve lo sareste sorbito per un po… 😉
    In effetti, Incantatore, temo che ormai l’ingegnerite, quale sorta di infiammazione delle cellule nervose a mia disposizione(quelle due o tre che ogni tanto si incontrano nella scatola cranica) sia ormai una parte di me… 😉
    Uhm, mi dai da pensare, Mimmi… che io soffra di una sorta di sdoppiamento della personalità? Per me il disegno in effetti un po’ mi rappresenta…
    Già, Aramis, che c’è di più tecnologico della natura e cosa più naturale della tecnologia… almeno in un certo senso contorto?
    Ebbene Val, confesso… l’idea era proprio quella di far somigliare parte della parte tecnologica a un meccanismo d’orologio(!!!). Se ci sono riuscita e te lo ricorda non è poco…! Phiù!!! 😀
    Ciao Amadeus… e grazie anche a te!!!

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...