Perché fantasy…

Potrei dire: “…e perché no?”

A sorpresa (potete sospirare di sollievo 😉 ) sarò breve.

Prima però voglio sfatare il mito che soltanto scrivere sia una cosa creativa. Anche leggere lo è. Leggendo si immagina, si colma con la nostra personale fantasticheria ciò che non viene detto tra le righe. Si modella un ambiente, si danno volti a personaggi senza che siano stati scelti da altri, si esplorano epoche lontane o possibilità improbabili, ci apriamo all’imponderabile e si vive un’avventura nella quale ciascuno di noi assegna pesi diversi a diverse frasi e avvenimenti, a seconda della propria sensibilità, delle proprie esperienze e dei propri gusti (ovviamente). E se non è una cosa creativa questa…

Ma per venire al punto, forse dovremmo pensare che:

Il mondo[…] si sta rimpicciolendo in proporzione inversa ai suoi mezzi di espansione Continua a leggere “Perché fantasy…”